Le nostre attività

musica-progetti-regina-pacis

Musica e canto

La musica è un linguaggio insito nel bambino, e coma tale va fatto affiorare. Essa si compone di diversi elementi che suscitano emozioni, fanno nascere immagini e provocano movimento. Tali elementi sono il ritmo, la melodia, l’armonia, il timbro, le sfumature, l’intensità. Cantando il bambino impara ad ascoltare e a parlare con maggior scioltezza. Il bambino che canta è un bambino felice. La musica risveglia la creatività, migliora l’autostima, la fiducia in sé, valorizzando l’identità personale. Il bambino musicale è più sveglio, creativo, sensibile, portato ad un atteggiamento positivo, caratterizzato dall’elasticità che dà il cercare le diverse possibilità, le diverse prospettive, di fronte a qualsiasi concetto, evento o esperienza; capacità che resteranno con lui fino al raggiungimento dell’età adulta e oltre.

Scrivici ora!
regina-pacis-bimba

Inglese

Imparare una seconda lingua nella nostra società così multietnica è ormai diventata una necessità. Un bambino bilingue è più consapevole di realtà e culture diverse, aperto e curioso verso le differenze culturali. Per imparare una nuova lingua i primi anni di vita sono i migliori: i bambini muoveranno i primi passi nella cultura inglese divertendosi!

Scrivici ora!
psicomotricità-regina-pacis

Psicomotricità

Per il bambino il movimento è l’espressione stessa del suo modo di essere al mondo, accompagna e sostiene tutte le attività mentali ed è anche alla base del suo sviluppo psicomotorio, affettivo, sociale e cognitivo. Partendo da questo grande bisogno di movimento, l’attività motoria nella scuola dell’infanzia si pone il compito di aiutarlo a crearsi una conoscenza di sé, degli altri, del mondo, delle cose e di stabilire una padronanza in queste relazioni.

Scrivici ora!
libri-regina-pacis

Leggere è giocare

Il passaggio tra i due ordini di scuola coinvolti, deve avere come priorità un passaggio sereno e graduale, affinché questo possa accadere è necessario programmare almeno una visita da parte dei bambini della scuola dell’infanzia alla scuola primaria. Per stabilire un contatto affettivo-simbolico con gli adulti di riferimento e i bambini che ritroveranno l’anno prossimo e imparare così a familiarizzare con gli spazi e il setting del nuovo ambiente scolastico. È necessario per tanto che lo scambio di conoscenze, metodologie didattiche e confronto dei reciproci programmi sia chiaro per tutto il team docente.

Scrivici ora!
hockey-regina-pacis

Hockey

L’hockey è un gioco veloce, dinamico e divertente ed è particolarmente indicato per i bambini. Il presente tema del mese offre una grande varietà di spunti utili per insegnarlo in modo ludico e adatto all’infanzia. Il principale obiettivo dell’Hockey è permettere ai bambini di entrambi i sessi di vivere la loro prima esperienza sportiva. Si tratta essenzialmente di una variazione del gioco degli adulti, adattato alle esigenze dei bambini. La filosofia è semplice: non costringere i bambini a giocare a un gioco non adatto al loro sviluppo fisico e mentale, ma cambiare le impostazioni dei grandi per adattarle ai più piccoli. In queste condizioni ambientali favorevoli, il bambino aumenterà il proprio successo, affronterà diverse situazioni di gioco e dovrà prendere un numero maggiore di decisioni: questo lo porterà a sviluppare maggiormente le proprie qualità.

Scrivici ora!
nuoto-regina-pacis

Attività natatoria

Offrire ai bambini delle proposte operative nuove, ai fini della promozione della “SCUOLA” come centro di aggregazione nel territorio attraverso le attività motorie/sportive.

Scrivici ora!
religione-regina-pacis

INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA

L’Insegnamento della Religione Cattolica (I.R.C.) è occasione di sviluppo integrale della personalità dei bambini, perché apre alla dimensione religiosa, promuove la riflessione sul patrimonio di esperienze di ciascuno e contribuisce a rispondere al bisogno di significato. La Nuova Intesa sull’Insegnamento della Religione Cattolica nelle scuole pubbliche (statali e paritarie) è stata firmata da CEI e MIUR il 28 giugno 2012 ed emanata con il DPR 175 del 20.8.2012, accompagnata dalla Nota del 6.11.2012 recante norme per l’esecuzione dell’Intesa. L’I.R.C. è parte integrante del nostro Progetto Educativo secondo il dettato della L.62/2000 e deve essere accettato da chi sceglie di iscrivere i propri figli nella nostra scuola dell’infanzia paritaria, inteso come momento culturale alla portata di tutti i bambini della sezione. L’I.R.C. concorre alle esigenze sollecitate dai mutamenti della società sempre più multietnica e multi religiosa e va ricordato, ancora una volta, che stiamo parlando di qualcosa che riguarda l’essenziale della nostra proposta educativa, propria ed identitaria delle scuole dell’infanzia cattoliche o di ispirazione cristiana. Nella scuola, che nel tempo è andata gradualmente cambiando, sollecitata dalle trasformazioni di nuovi modelli culturali, si è sviluppato un costante impegno per
rendere l’I.R.C. sempre più efficace e adeguato. L’I.R.C. viene svolta in ogni sezione con cadenza settimanale per oltre 60/65 ore annue dalla Docente titolare di sezione (o da collega interno/esterno abilitato) idonea all’IRC, come da decreto rilasciato dell’Ordinario Diocesano di Vigevano.

Scrivici ora!

Iscrivi il tuo bambino/a

Compila il form sottostante!

    Accettazione Privacy Policy (GDPR)

    Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Leggi di più Ok